Osteria di Monteverde

L’Osteria di Monteverde è un ottimo ristorante con un livello medio della cucina altissimo, grazie al giovane chef romano, Roberto Campitelli.

La sua cucina rispetta sempre la stagionalità dei prodotti e si serve delle materie prime di qualità.
Ha un occhio di riguardo per il pesce azzurro, che gli permette di offrire piatti eccellenti e salutari a prezzi ragionevoli.
Locale estremamente godibile al palato e accessibile al portafoglio, anche per quanto riguarda la lista dei vini.
Ottimi  anche i piatti romani tradizionali.
È una vera Trattoria Contemporanea!

Via Pietro Cartoni, 163/165

http://www.losteriadimonteverde.it/

 

Stile Benaco

Stile Benaco, ristorante giovane con giovani proprietari in zona Salario/Trieste.
I Benaco rolls sono senza dubbio la specialità del locale, prendendo spunto dal tipico piatto giapponese qui realizzato con ingredienti e abbinamenti tipicamente italiani.
Otre al sushi italiano, adatto anche per un aperitivo, ci sono piatti di di tradizione rivisitati in chiave creativa.
In sostanza un ristorante che combina qualità, eleganza, leggerezza, originalità e gusto.

Stile Benaco – Via Benaco, 14 – Roma
per info: http://www.stilebenaco.it

Osteria della trippa

Alessandra Ruggeri è l’artefice e l’anima di questo piacevole indirizzo nel cuore di Trastevere.
Come è chiaro già dall’insegna, qui a farla da padrona è la trippa, in primis alla romana, ma anche in versioni meno scontate e inedite: fritta, polpette, nel ripieno di ravioli fatti a mano, accompagnata dai fagioli e via così.
Oltre alla trippa i capisaldi della cucina romana ci sono tutti, dalla carbonara agli spaghetti cacio e pepe o all’amatriciana. E ancora, i rigatoni con la pajata, la coda alla vaccinara, animelle, abbacchio scottadito, coniglio in tegame, spezzatino alla “picchiapò”.
Anche i dolci parlano romano, come la crostata ricotta e visciole, e non manca il mitico tiramisù con caffè caldo.

In sostanza l’Osteria della Trippa a Trastevere è un locale accogliente e dallo stile caldo, dove sentirsi a casa, esattamente come vuole la padrona di casa. Una reinterpretazione dell’osteria romana con un ambiente più ricercato, ma autentico.

L’Osteria della Trippa (losteriadellatrippa.it)

INDIRIZZO

Via Goffredo Mameli 15, 00153 Roma

06/45554475 – tripesrls@gmail.com

Proloco Trastevere

Tra la Fontana del Gianicolo e Piazza san Cosimato c’è Proloco Trastevere, un locale all’interno di un palazzo di fine ‘800 con cucina incentrata sulle eccellenze produttive del territorio locale e sui piatti tipici della tradizione romana e laziale.


Proloco Trastevere è una creazione di Vincenzo Mancino e di sua moglie Elisabetta Guaglianone, fondatori del format ristorativo “Proloco” e del marchio di qualità D.O.L. (Di Origine Laziale).
La loro filosofia è selezionare e trattare esclusivamente eccellenze enogastronomiche del territorio laziale, soprattutto di piccoli produttori.

In questo periodo di Covid da non perdere è il “pranzo contadino”, un brunch domenicale servito con un ricco assortimento delle rarità casearie del Lazio, salumi, formaggi, ortaggi di stagione, un primo o un secondo a scelta e il dolce del giorno.

Proloco Trastevere,  Via Goffredo Mameli, 23

https://www.prolocotrastevere.it/

Pescaria, il fast food gourmet del pesce

Pescaria, il fast food del pesce nato a Polignano cinque anni fa.

Pesce freschissimo, che si può mangiare sotto molteplici forme. Crudo e al piatto in ottime tartare di tonno, salmone o gamberi, servita con crostini oppure cotto alla griglia (tonno, salmone e polpo) oppure in fritture di paranza, polpettine di crostacei, crocchette di baccalà.

Da provare il takeaway per eccellenza, il panino di pesce nelle tante ricette che hanno contribuito al successo di Pescaria, tanto da entrare nella classifica delle eccellenze italiane secondo la rivista Forbes.

Pescaria infine è totalmente plastic-free, utilizzando per i propri packaging un derivato del mais che sebbene sembri plastica, è totalmente biodegradabile e compostabile.

Pescaria Via Leone IV, 14 – Roma

“Lievito” a Prati

Da lievito pizze e impasti sono curati da Stefano Callegari, inventore di format riuscitissimi come quello del Trapizzino.
Il valore aggiunto è la leggerezza e digeribilità della pizza dovuta a una lievitazione evidentemente perfetta. E’ alta, strizza l’occhio alla napoletana, ma è anche croccante. Arredi dallo stile retrò e selezione di birre tra quelle “Del Borgo”.

Una vera e propria industria quella di Callegari: tre pizzerie tutte super premiate sia dalle guide che dai clienti: Tonda, Sforno e Sbanco con soci e format differenti. E altri tre punti vendita con il marchio Lievito.

 

 

Lievito (prati), via Andrea Doria 12 Roma. Tel.0644238421. 

www.lievitoroma.it/prati/

Cesare al Casaletto

Locale con una spiccata identità che è quella della cucina romana, apprezzato e frequentato da gourmet per via delle porzioni abbondanti e ben preparate con un’attenzione alle materie prime. Ottimo il rapporto qualità-prezzo!
Da provare assolutamente le polpette di bollito, gli gnocchetti in salsa cacio e pepe, gli ottimi fritti e i primi classici della tradizione romana.

Trattoria Cesare al Casaletto: Via del Casaletto 45, Roma Tel. 06 536015‎

Da Cesare al Casaletto

Hostaria romana Enrico

Questo locale merita una visita perchè è quello che ti aspetti di trovare in una osteria romana (da 3 generazioni).

Cucina semplice e abbondante a prezzi buonissimi soprattutto con i menu fissi. Bello l’arredamento vecchio stile da taverna di una volta.
Personale accogliente e simpatico.

Indirizzo: Via dei Cluniacensi, 48

La Gatta mangiona

Alla Gatta Mangiona si mangia una pizza leggera e di perfetta digeribilità, una riuscita via di mezzo tra la soffice napoletana e la sottile e croccante romana.
Impasto a lunga lievitazione, cottura in forno a legna, impiego e abbinamento fantasioso di prodotti e condimenti di qualità.

Originale per una pizzeria anche la ricca carta dei vini (che si sposano benissimo con la pizza) e birre artigianali.

Indirizzo: Via Federico Ozanam, 30-32